Poche regole per riconoscere il migliore Nutrizionista a Roma

NUTRIZIONISTA ROMA

Per scegliere o riconoscere il più Bravo se non il migliore Nutrizionista a Roma (Piazza Re di Roma, San Giovanni, piazza Bologna, Via Prenestina, Zona viale Eritra, quartiere Africano), potete seguire i seguenti punti.
Punto Zero: Non deve essere in sovrappeso. Controllate le Foto, se sono intere o a mezzo busto (se non c’è una foto intera allora vi dovrebbe sorgere il dubbio che non abbia una buona forma fisica)
Un Nutrizionista con molta pancia o con il sederone non ha capito bene come gestire la sua alimentazione e la sua salute. Non esistono problemi genetici o di salute che rendano impossibile il dimagrimento.

Punto Primo: Deve avere esperienza!

Almeno 5 anni o più.

Diffidate di chi inizia ora o dopo uno o due anni dalla Laurea o dall’esame di abilitazione, vi userà come cavie. Un metodo utile è quello di verificare l’anno di Laurea, se è troppo recente diffidate.   Se non è segnato sul sito allora la conclusione è scontata visto che preferisce non scriverlo.
Punto Secondo: Non deve eseguire Test per le Intolleranze per spiegare l’aumento del peso. È una frottola.

Punto Secondo: Non deve vendere test per le intolleranze in caso di difficoltà nel perdere peso

Le intolleranze al massimo lo fanno perdere, creano sintomi di gonfiore ma l’aria non ingrassa. Solo pochi Test diagnosticano un’intolleranza e serve un test per ogni molecola valutata. Alla fine si pùò evidenziare una molecola a cui si è intolleranti e non un’alimento.

Punto Terzo: Deve avere un Bioimpedenziometro Akern

per stabilire la composizione corporea e un Calorimetro per definire il consumo calorico a riposo.


Punto Quarto: Non deve promettere un dimagrimento rapido (es. 2 chili a settimana).

le diete rapide inducono la riduzione dei liquidi corporei che immancabilmente vengono recuperati in poco tempo e provocano la riduzione del metabolismo che nel tempo induce il recupero dei chili persi.
Non deve eseguire Diete Iperproteiche.
L’uso di tali Diete provocano la riduzione del metabolismo e il peggioramento della funzione renale.

Punto Quinto: Deve avere come obiettivo la Salute dei Pazienti.

solo la Dieta Mediterranea e Vegetariana dimostrano il miglioramento della Salute. Tali Diete prevedono Pane, Pasta, Legumi, Vegetali, Frutta.


Punto Sesto: Non deve prescrivere Farmaci, Bustine o Alimenti preconfezionati per dimagrire.

Abituarsi all’uso dei Farmaci non aiuta al mantenimento dei risultati ed aumenta il costo della Terapia. A volte la Dieta sembra costare poco ma poi si spende di più in Farmaci, Integratori e Alimenti Farmaceutici. Le bustine sono soluzioni iperproteiche e gli Alimenti preconfezionati (acquistati a vita) per mantenere i risultati vi costerebbero una fortuna.

Dott. Alberto Buttari Biologo Nutrizionista Roma 335826288

dott. Alberto Buttaridott. Alberto Buttari

Informazioni contatto

Dr. Alberto Buttari
Piazza dei Re di Roma – San Giovanni: Via Pistoia 42, zona piazza San Giovanni.
Tel: 39 3358262881
dott Buttari

Cerca